IL CONSIGLIERE GRILLINO DI ROMA CHE VUOLE ALLONTANARE I CONSIGLIERI PD CON IL “METODO SPADA”

“Allontanate i consiglieri del PD anche utilizzando il metodo Spada”. E’ la frase, infelice, pronunciata da Fabio Talamoni, consigliere grillino, durante la sospensione dei lavori dell’Aula nel municipio XI. Il riferimento va al noto episodio del giornalista Rai aggredito da Roberto Spada, esponente del clan omonimo di Ostia.

A denunciare i fatti, gli eletti dem Maurizio Veloccia, Gianluca Lanzi, Giulia Fainella e Angelo Vastola. Cosa è accaduto durante la seduta? Qualche minuto di bagarre, con il Pd che richiede di invertire l’ordine dei lavori per discutere una mozione urgente, e che al “no” del presidente dell’Aula occupa gli scranni. Da qui l’intervento dei vigili urbani, allertati dalla maggioranza, e la frase di Talamoni pronunciata proprio davanti a un agente.
“Queste parole vergognose e irresponsabili non possono passare inosservate – proseguono i dem nella nota stampa – crediamo che persone del genere non possano continuare a ricoprire incarichi istituzionali e chiediamo che la Sindaca intervenga per chiarire che quanto dichiarato dall’esponente grillino non sia la posizione di tutto il M5S”.

E a rincarare la dose ci pensano anche i vertici. Su Facebook il segretario del partito romano Andrea Casu: “Virginia #Raggi, oggi hai una grande occasione per ribadire il tuo impegno da Sindaca contro chi anche nelle Istituzioni invoca la violenza del metodo Spada. Chiedi anche tu le dimissioni del Consigliere Talamoni #Romasenzaviolenti”.

“Bel sistema direi – ha denunciato anche il deputato Pd Marco Miccoli nell’esprimere solidarietà ai suoi colleghi di partito – invocato, collaudato, da delinquenti, fascisti e mafiosi. E’ quindi opportuno, viste le prese di posizione della Sindaca Raggi in merito a quanto accaduto ad Ostia, che Talamoni venga espulso, non solo dal Consiglio ma anche dal Movimento5Stelle di Roma. La lotta alla mafia e l’educazione contro i comportamenti violenti non si fa con pomposi annunci ma con buoni esempi, altrimenti di vere sono solo le prese in giro fatte agli elettori”.
mader
Fonte: Romatoday